Endless River

E’ stato un annuncio inatteso. Da qualche settimana lo tengo a portata di mano ma non trovo il coraggio di ascoltarlo. per alcuni non ha il diritto di essere catalogato come disco dei Pink Floyd. Io stesso ho paura che ci sia troppo di Gilmour. E la copertina non è opera di Strorm. Waters viaggia solo da tempo e Wright purtroppo non e’ piu tra noi. I testi dell’unica pezzo cantato sono poi di Polly (che la mia parte talebana e oltranzista non vorrebbe nemmeno sentire nominata). Insomma le premesso sono perlomeno preoccupanti. In ogni caso e’ qualcosa che non si ripetera. Oggi ho finalmente del tempo da dedicarmi, sono solo a casa e provo una piacevole sensazione di tranquillità. Decido che è giunto il momento di romprere il cellophane.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *