Sud America

Rientrato dal Sud America. Tre settimane tra Perù, Bolivia e Cile. Molti panorami incredibili, molte sorprese, qualche imprevisto che ha reso il viaggio ancora più bello.  Molti buoni propositi dettati dal tempo a disposizione per riflettere anche quello di voler realmente usare questo spazio come diario e come archivio di luoghi ed esperienze da ricordare. Per adesso incominciamo con le prime foto

Tanzania

Rientrati dalla Tanzania. Tour veloce tra Tarangire, lago Manyara, Serengeti e Ngoro Ngoro. La natura al suo massimo splendore, il Serengeti è qualcosa di indescrivibile. Mi prometto di scrivere qualcosa in più tra qualche giorno. Aggiungo intanto le prime foto.

Bike Sharing

Rivoluzionario. Basta problemi di parcheggio, traffico, nervosismo. Mi garantisce un minimo sindacale di attività fisica giornaliera. Circa venti minuti per il tragitto casa – ufficio. Utilissimo per gli altri spostamenti in centro città a breve raggio. Avrei dovuto abbonarmi molto tempo fa. Costo irrisorio. Unico problema il malumore che si presenterà nelle giornate di pioggia.

Bangladesh

Missione in Bangladesh per dei test di comunicazione/integrazione con il DCS della centrale North di Ashuganj. Purtroppo nessuna possibilità di visitare il paese; sono infatti rimasto chiuso all’interno del campo per quasi due settimane. L’aeroporto di Dacca, dove sono rimasto bloccato per alcune ore mi ha ricordato la confusione degli aeroporti nord-africani (Casablanca su tutti). Ritardo che mi ha regalato uno stop-over a Doha, città che mi auguro di evitare in futuro. La considero al pari di Dubai, un non-luogo, senza nessuna reale ragione di esistere.

Giappone

Di ritorno dal Giappone.  Le mie aspettative erano elevate e non sono stato deluso. Tokyo mi ha veramente sorpreso. Migliaia di persone che si muovono in perfetto ordine; ossessioni collettive per manga e Pachinko a pochi metri dai templi buddisti. Precisione maniacale ovunque: dal modo in cui si presentano i cibi fino ai giardini curatissimi. Palazzi e luoghi modernissimi e quartieri estremamente tranquilli (Zoshigaya) che non danno l’idea di essere in una metropoli di più di dieci milioni di abitanti. Inoltre mi sorprende vedere bambini di 4-5 anni prendere la metropolitana da soli, indice di grande sicurezza e fiducia verso …

San Cassiano

Un lungo weekend di sci in Val Badia (San Cassiano). Marmolada e Lagazuoi come sempre incantevoli, ma tutte le dolomiti sono un vero paradiso. Non sciavo per tre giorni consecutivi dal lontano ’95, cionostante ho ancora una certa classe :-). Necessito di un po’ di allenamento extra per sciare per periodi più lunghi, ma la prossima settimana ricomincio con la corsa. Prossimo anno potrebbe essere la volta buona per andare a vedere la Streif !

New website

Nonostante la frequenza con cui pubblico aggiornamenti sia veramente bassa ho cambiato l’aspetto grafico di quello che considero una sorta di raccoglitore dei miei pensieri (ad uso e consumo prettamente personale). A breve inizierò a reinserire le fotografie; in modo un po più organizzato rispetto a quanto fatto fino ad ora.

Jamaica

Seconda missione in Jamaica per il commissioning di due parchi eolici (Munro e Wigton III, per i curiosi e per futura memoria). Lunghe giornate in cantiere mi hanno fatto perdere completamente la cognizione del tempo e della mia posizione sul planisfero. Il tragitto residence – cantiere è l’unico momento in cui mi rendo conto di essere in Jamaica (al mattino, alla sera la priorità è la doccia – purtroppo gelata) e apprezzo la vegetazione tipicamente caraibica ed i colori delle abitazioni. Purtroppo il mio stile di guida si è velocemente adeguato a quello dei locali; guido troppo velocemente nonostante le …

Tajikistan

Ritornato dal Tajikistan. Viaggio molto molto duro. Altitudine sofferta più del previsto. Meteo avverso. Cibo “impegnativo” come previsto. Organizzazione fantastica, guida terribile (spiace dirlo). Prime due foto on-line, per le altre ci vorrà tempo, causa lunga serie di trasferte e migrazione a Lightroom CC.

Israele

Da alcuni anni sono in contatto con un cliente israeliano. Ci sentiamo spesso al telefono ma fino ad ora non eravamo mai riusciti ad incontrarci. Recentemente sono andato a Tel Aviv a tenere loro un corso e sono riuscito ad appendere una velocissima puntata (mezza giornata scarsa) a Gerusalemme. Molto interessante, necessita da parte mia di un accurato approfondimento storico. Ma vedere convivere, anche se in modo qualche volta “turbolento” diverse religioni, fa riflettere. Maestosa la cupola della basilica del santo sepolcro, e ottimo il mercato “Mahane Yehuda”, dove si trova un eccezionale ristorante iracheno…… Bella anche Jaffa, zeppa di …